TORTA DI CARCIOFI

da ” Note di Gusto “

**TORTA DI CARCIOFI**

LA RICETTA

Ingredienti (6 persone)
-1kg di farina bianca
-4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
-sale e acqua quanto basta
-12 carciofi rigorosamente di Perinaldo
-1 limone
-1 etto di burro
-1/2 cipolla tritata
-12 uova
-prezzemolo, formaggio parmigiano grattuggiato, ricotta, sale e pepe a piacere

Preparazione
Impastate la farina con l’olio, il sale e l’acqua quanto basta sino ad ottenere un impasto omogeneo e della giusta consistenza. Lavoratelo bene e copritelo con un panno umido e sopra uno asciutto e lasciate riposare per un quarto d’ora. Intanto preparate i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e tutti i gambi. I carciofi di Perinaldo hanno il pregio di non avere spine, quindi un po’ di fatica sarà risparmiata! A questo punto dividete i carciofi in quattro o otto parti, in base alla loro grandezza, e immergeteli in acqua con il limone a pezzi. Dopo averli bagnati per qualche minuto, sgocciolateli e tamponateli con uno strofinaccio per poi farli saltare in padella con un sofritto a base di olio, burro, cipolla e prezzemolo tritati. Personalmente il burro lo evito per mantenere il gusto del nostro buonissimo olio. Intanto preparate delle sfoglie con la pasta creata precedentemente. Togliete i carciofi dal fuoco quando avranno raggiunto la mezza cottura e aggiungetevi il parmigiano, il sale e un pizzico di pepe. Tirate dieci sfoglie sottilissime di pasta e ponete la prima in una teglia ben unta e infarinata. Stendete altre cinque sfoglie e pennellate ciascuna con un po di olio. Ora fate uno strato di carciofi e di formaggio. Sul formaggio preparate dodici fossette ed in ognuna di esse mettete l’uovo, per poi condirlo con sale, pepe, maggiorana e parmigiano. Coprite il tutto con le rimamenti sfoglie di pasta, sempre spennellate di olio. Punzecchiate l’ultima con una forchetta e mettete in forno a temperatura moderata per circa 60 minuti. La torta di carciofi deve prendere un bel colore dorato.
Quando ero piccola, e ancora oggi, mia nonna ci deliziava la domenica con la sua revisione della torta di carciofi, che faceva semplicemente come una torta verde, ma solo a base di carciofi! Davvero buonissima e da leccarsi i baffi! Le chiederò la ricetta per condividerla con voi😉

LA STORIA DEL CARCIOFO DI PERINALDO
(tratta dal sito www.perinaldo.org)
perinaldo2
Perinaldo è un piccolo borgo che chiude la vallata del Crosia, all’estremità occidentale della Liguria. Una valle ricca di uliveti, la cui coltivazione è già citata in documenti del XII secolo e dove, pare, i frati minori di San Francesco innestarono i primi ulivi di taggiasca.

Meno nota però è la produzione di un eccellente carciofo, importato due secoli addietro dalla vicina Provenza e acclimatatosi egregiamente in questa zona. Si tratta del “violet” francese introdotto, secondo la leggenda, dallo stesso Napoleone Bonaparte. Pare che durante la Campagna d’Italia del 1796, dopo una sosta presso una nobile famiglia di Perinaldo, appreso che in zona non si conoscevano gli ottimi carciofi violetti coltivati nella vicina Provenza, Napoleone abbia fatto dono successivamente di alcuni piantine ai Perinaldesi. Da quel momento in poi gli abitanti del piccolo comune lo diffusero negli orti locali.

Il carciofo di Perinaldo, che è coltivato solo qui e in Provenza, tra i 400 e i 600 metri sul livello del mare, è senza spine, tenero e non ha barbe all’interno.

Necessita di un buon drenaggio e non a caso lo si trova spesso ai bordi dei muretti a secco. Resiste alle temperature rigide, sopporta bene la siccità e non ha bisogno di trattamenti chimici, quasi come un ortaggio selvatico. Si raccoglie da maggio a giugno. I Perinaldesi sono molto gelosi di questa rarità e forse è per questo, e non solo per l’esposizione, le caratteristiche del terreno e il microclima locale, che il carciofo violetto di Perinaldo è coltivato solo in questo piccolo centro e non nei paesi limitrofi.

2 risposte a “TORTA DI CARCIOFI

  1. “TORTA DI CARCIOFI | Buongiorno Liguria”
    Horizontal Blinds was indeed a really great blog post, .
    Continue authoring and I will continue to keep browsing!
    Thanks ,Lan

  2. Pingback: Carciofi. 10 qualità e ricette per la pasta, il forno e la brace·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...