alcune idee per scoprire il territorio a piedi:

Fortezze delle Alpi:

Pigna e Castelvittorio tra il Ducato di Savoia e la Repubblica di Genova

canavesio pigna.castelvittorio3

Passeggiata nel centro storico di Pigna, antica roccaforte della Casa di Savoia, lungo strade tortuose e vicoli bui decorate da portali in ardesia del Rinascimento, fino alla chiesa parrocchiale imponente, che ospita un polittico superba del 1500, raffigurante San Michele. Poi si procede alla cappella campestre di San Bernardo, dove nel 1482 il pittore itinerante Giovanni Canavesio  eseguì un ciclo maestoso di affreschi, dedicati alla Passione e Morte di Cristo (ingresso a pagamento € 35,00 a gruppo).

Salendo lungo un’antica mulattiera (variazione del livello a circa 200 metri) si raggiunge Castelvittorio, un antica fortezza genovese, dove si può ammirare la chiesa barocca di Santo Stefano e la porta medievale, godendo di una splendida vista sulla valle.

Sentiero dei cacciatori tra Chiappa e Cervo

cervo  hiking

Attraverso uliveti, seguiamo vecchie mulattiere per la frazione di Chiappa, e poi ci dirigiamo verso la cresta passando vicino agli edifici rurali molto antichi, le “Caselle”. Seguendo la cresta, dominata dalla tipica macchia mediterranea, si scende lentamente lungo l’antico “sentiero dei cacciatori”, che ci offre una splendida vista sulla costa e sulle montagne, fino ad Cervo, un gioiello medievale posto su uno sperone roccioso, circondato dalle onde del Mar Ligure.

Modifica del livello: circa fino 370 metri, 400 metri verso il basso.

Lunghezza di escursioni a piedi: circa 5 ore (comprese le soste e la visita guidata di Cervo).

Camminata su mulattiera, sterrato e asfalto.

Trekking urbano a Bordighera, sulle orme di Claude Monet

palm-tree-at-bordighera-claude-monet

Camminiamo lungo la passeggiata a mare fino al Capo Ampelio, salendo alla città vecchia, e visitando monumenti del tardo Medioevo e il periodo barocco. Poi seguiamo il “Beodo”, un percorso fiancheggiato da palme mediterranee, fino a via dei Colli, che offre una vista panoramica verso la costa e la vicina Costa Azzurra.

Scendendo verso la Via Romana, fiancheggiata da eleganti ville ottocentesche, scopriamo alcuni siti dipinti da Claude Monet nel 1884 e alcuni giardini nascosti nel cuore della città.

Modifica del livello: circa fino a 200 metri, in calo a 200 metri.

Lunghezza di escursioni a piedi: circa 5 ore (comprese le soste e la visita guidata di Bordighera).

A piedi su asfalto, mulattiera, strada sterrata.

Il percorso a piedi dalla Doria Dolceacqua a Perinaldo, Apricale e Isolabona

apricale-086 perinaldo2

Questa passeggiata ci permette di godere di splendidi paesaggi dell’entroterra ligure e di visitare alcuni villaggi, una volta dominata dalla potente famiglia Doria di Genova. Inizio di camminare lungo una strada sterrata che costeggia il fiume Nervia, salita alla vecchia cappella di San Bernardo e al punto panoramico Convento, poi giù per Dolceacqua e visita di questo incantevole borgo medioevale. A seguito di una vecchia mulattiera, si sale al crinale, raggiungendo così su una strada Perinaldo moderno, poi si scende a Apricale e da lì si segue la valle fino a Isolabona.

Modifica del livello: circa fino a 500 metri, in calo a 450 metri.

Lunghezza di escursioni a piedi: circa 6 ore (comprese le soste e la visita guidata di Dolceacqua e Apricale).

Camminata su mulattiera, asfalto, strada sterrata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...